Botany Bay 1788


Tunalità
0

Capo 2

O terra, addiu
Em / D / G
Alabastrine è belle sponde
Am / C
Ingliterra natia
À e cunfine di u mondu

Ci aviamu da purtà
C / Am
Pè l'oceani i bastimenti
C / Em
Cattivi pronti ad imbarcà
Eramu più di settecentu

Di maghju, in quell'annu
Mille Settecentu Ottantasette
Viaghju luntanu
Ver di l'Oriente, u tremu in pettu

À vucà nantu à a strada aperta
Tempi fà, da l'Olandesi
Paisagi ignoti ed incerti
Ci sò apparsi dopu à ottu mesi

Pont
Am / Bm / Em

Si staccava infine
Em
Sopr'à la turchina
Em
Nova Gallia
Am
Terra Australia
Em
Quì simu scalati
Am
Era di ghjennaghju
Do / lam
À Botany Bay
mim
Esiliati, prigiuneri
Nantu à una carta appena tracciata
Mandati in galera
In ogni parte d'isse cuntrate

Avemu francatu e muntagne
Ghjente libera ci hà seguitatu
In cerca di qualchì cuccagna
L'isula intera, emu pupulatu

Pont
Lam / sim Mim

Culunie si sò stese
Em
Ghjuvelli di a curona inglese
C
Di u selvaticu cuntinente
Am / Bm
Si sentenu sempre li pienti
Am / Em

Quelli chì campavanu quì
Senza pietà funu stirpati
A Storia s'hè scritta cusì
Fogli di sangue maculati

Scrive un cummentu

L’Altea (2011)

Botany Bay 1788 3
Dora 13
Pè la cità 12